giovedì 29 marzo 2012

Crisi Cstp: si va verso la messa in liquidazione della società


informazione e discussioneL’Assemblea dei soci del CSTP – Azienda della Mobilità – S.p.A. ha espresso la volontà di non ricostituire il capitale sociale, decretando di conseguenza la messa in liquidazione della Società ai sensi dell’art. 2484 del codice civile.  All’Assemblea erano presenti, oltre agli azionisti di maggioranza Provincia di Salerno (Assessore Adriano Bellacosa) e Comune di Salerno (Assessore Luca Cascone), i comuni soci di Cava dei Tirreni, Pontecagnano Faiano, Angri, Nocera Superiore, Baronissi, Sant’Egidio del Monte Albino, Roccapiemonte, Vietri sul Mare, Fisciano, Sarno, Mercato San Severino e Pagani. A redigere il verbale dell’Assemblea, il notaio Francesco Coppa.     “L’Assemblea ha deliberato la non ricapitalizzazione della società – ha spiegato il Presidente Mario Santocchio Pertanto, non avendo la possibilità di ricostituire il capitale sociale, la CSTP S.p.A. sarà messa in liquidazione. L’Azienda è stata comunque autorizzata dall’Assemblea a proseguire il servizio, nei limiti di quanto previsto dalla legge e fino alla nomina dei liquidatori. Nella stessa riunione i soci hanno indicato la data per la convocazione dell’Assemblea straordinaria che, in applicazione di quanto previsto dallo statuto della società, dovrà determinare le modalità della liquidazione e nominare uno o più  liquidatori, stabilendone i ruoli, le responsabilità e le competenze che dovranno assumere, oltre ai compensi”.


Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento